papavero
{

Contattami ora

Collezioni

Chi Sono

40
12
26

Il Nostro Menù

+39 347 53 41 935

​info@chiaradinuzzo.com

 

 

​Sono una illustratrice e textile storyteller. Mi occupo di progettare e realizzare narrazioni

visive su superfici tessili.


facebook
twitter
youtube
instagram
29/11/2017, 19:00

storytelling, storyteller, imprenditori 2.0, aziende, moda, branding, marketing, comunicazione, professionisti, Helga Ogliari, Giovanni Dalla Bona, Bergamo, evento, formazione, workshop, Bergamo Sviluppo,



Personal-Storytelling-per-professionisti-2.0


 Sabato scorso sono stata ad un workshop sul personal storytelling organizzato da Bergamo Sviluppo. Vi racconto tutto in questo articolo!



Sabato scorso sono stata ad un workshop sul personalstorytelling organizzato da Bergamo Sviluppo. È stato un evento moltosignificativo per me, in quanto ho avuto modo di conoscere moltissimiprofessionisti negli ambiti più svariati e soprattutto approfondire unatematica che mi affascina molto: lo storytelling. 

Ad accompagnare la platea con esercizi e case historyaffascinanti c’erano: Helga Ogliari, consulente personal branding e storytellere Giovanni Dalla Bona, formatore e consulente di comunicazione digitale. 

Oggigiorno, lo storytelling è uno strumento molto importanteper le aziende e per i liberi professionisti, infatti sempre più professionistisi affidano ad uno storyteller per raccontare la loro storia. 

Ma cos’è lo storytelling? 

Per rispondere a questa domanda mi avvalgo dell’ausilio deldizionario, che in maniera chiara lo definisce come "arte di scrivere oraccontare storie catturando l’attenzione e l’interesse del pubblico"ed effettivamente è proprio così! Saper parlare di sè, della propria aziendanel modo più corretto è un vantaggio competitivo. Attualmente, stiamoassistendo ad un’evoluzione che è già iniziatada diverso tempo e che stacambiando le logiche di mercato e quelle comunicative; perciò diventa semprepiù importante riuscire a comunicare sè stessi in modo unico e memorabile. 

E qual’è il modo migliore per comunicare ad un ampiopubblico?

Se ci pensiamo è la cosa più antica del mondo: raccontandouna storia. Una storia come quelle che ci raccontavano quando eravamo piccoli eche ci catturava completamente. Ecco, quando ascoltiamo una storia il nostrocervello rilascia dopamina, conosciuta anche come l’ormone dell’euforia, ed èquesta la ragione per la quale ci piace ascoltare storie. Se poi ci pensate,spesso un insegnamento filtrato attraverso un racconto ci rimane più impressorispetto ad una sua esplicazione semplice e concisa. 

Raccontare ed ascoltare storie, è una nostra caratteristicaintrinseca: Gesù parlava per parabole, da piccoli ci raccontavano fiabe, leregistrazioni istantanee di instagram si chiamano "stories" e infondo (allargandoil cerchio) possiamo dire che il racconto è alla base di tutti i pettegolezzi,i reality show e tanto altro ancora.

Le aziende, soprattutto quelle nel sistema moda, conoscono molto bene questi meccanismi e grazie anche allo storytelling hanno rafforzato i loro brand in un momento così complesso come quello odierno. Perciò, cariprofessionisti, non ci resta che prenderne consapevolezza e iniziare a progettare ognuno la propria storia, ricordando che ogni storia è valida, purché sia vera! 


1

   

Cookiepolicy

©2018 MARIA CHIARA DI NUZZO All artwork are copyrighted and ​all commercial uses are forbidden

Create a website